disperazione-561x423

E tu, riusciresti a sopravvivere con solo 279€ al mese?

Condividi questo articolo

Quando si sente il termine “pensione” si pensa quasi sempre a quella di vecchiaia.

E molto probabilmente, anche tu ritieni che le pensioni in Italia siano troppo basse.

Del resto, che molte persone vivano con una pensione insufficiente, è un dato di fatto: secondo le ultime ricerche Inps, ben il 61% degli anziani percepisce una pensione di circa 750€ al mese. Una somma non sufficiente per godere di una vita dignitosa. Soprattutto se pensi che il più delle volte, a quell’età, si necessita di aiuto – come badanti o case di riposo (servizi tutt’altro che gratuiti).

Tuttavia, per quanto sia alto il rischio di ottenere una pensione di vecchiaia troppo bassa, non è il pericolo che dovresti temere di più.

La “vera pensione troppo bassa” non è tanto quella di anzianità, quanto quella di invalidità.

Ecco la vera pensione “insufficiente” che non ti permette di sopravvivere

Esistono molti tipi di pensioni in Italia.

Ma quella che causa più problemi è sicuramente quella di invalidità (e nei casi peggiori di “inabilità”).

Come mai?

Perché tutti, un giorno, diventeremo anziani. E che le pensioni di vecchiaia sono basse, lo sanno tutti. Di conseguenza, molte persone scelgono di prendere precauzioni per la propria anzianità.

La questione cambia per quanto riguarda il rischio di rimanere disabili.

Nonostante si senta ogni giorno al telegiornale dell’ennesima persona rimasta paralizzata per via di un incidente o una malattia, molte persone ignorano rischi come questi.

Ed è comprensibile che lo facciano. La società in cui viviamo c’ha indotti a sottovalutare questo tipo di pericoli, convincendoci che “capitano solo agli altri”.

Solo che NON capitano solo agli altri ma di questo, te ne rendi conto solo quando sei tu a rimanere paralizzato dopo un incidente o una malattia.

E quando hai la sfortuna di vivere questi eventi in prima persona – se non avevi scelto di proteggerti quando ancora ne avevi la possibilità – sei spacciato.

Perché non puoi più lavorare. Quindi puoi dire addio al tuo reddito.

E la pensione di invalidità offerta dallo Stato è davvero TROPPO bassa.

279 € sono davvero insufficienti per sopravvivere.

Perché da invalido, il più delle volte, non puoi lavorare. E la tua azienda è destinata al fallimento.

Quando non sei autosufficiente hai bisogno di aiuto. Ma con 279€ non puoi permetterti una badante che ti tenga d’occhio 24 ore su 24.

Ecco che gli unici a cui puoi chiedere aiuto sono i tuoi famigliari. E se prima eri tu a badare alla tua famiglia, ora sono loro a doverti mantenere a aiutare anche per le piccole cose, come alzarti dal letto o farti la doccia.

Il vero problema è che molte persone sono convinte che non gli accadrà nulla e non vivranno mai questa situazione – di conseguenza non si proteggono. E a quel punto, al primo imprevisto, la loro vita va a rotoli. Un po’ la stessa sorte che accadrebbe a un soldato che va in guerra senza protezioni.

Purtroppo però, non sono per nulla rari gli imprevisti capaci di renderti disabile.

È sufficiente che un giorno incroci un camionista distratto a causa della lunga nottata passata a guidare… 

… e scoppia una tragedia.

Ma un incidente non è l’unico evento in grado di causarti qualche tipo di disabilità.

Purtroppo puoi sentire ogni giorno al telegiornale di qualcuno rimasto sulla sedia a rotelle per colpa di una malattia.

Ed è terribile quando un imprevisto del genere piomba nella tua vita come un fulmine a ciel sereno.

Perché a quel punto non solo devi convivere con un problema che ti priva della tua autosufficienza… ma, se non ti eri protetto prima, sei anche costretto a subire dei problemi economici.

La parte peggiore?

Per un imprenditore, ritrovarsi con qualche tipo di disabilità è ancora peggio rispetto ad un normale impiegato.

Come mai sono proprio gli imprenditori a subire più danni dalle “pensioni troppo basse”?

Mi rendo conto che quando si parla di tragedie come malattie e incidenti non si possa “misurare il dolore”.

Tuttavia, è chiaro: nella maggior parte dei casi, se è un imprenditore a diventare disabile, le conseguenze sono peggiori di quando succede a un un dipendente.

Perché se rimani disabile devi affrontare le varie difficoltà di non essere più autonomo. E inizi a ricevere una pensione insufficiente per sopravvivere (esattamente le stesse cose che subisce anche un impiegato).

… ma se sei un imprenditore, non finisce qui.

La tua azienda non si è costruita da sola. Probabilmente hai dovuto compiere dei sacrifici per metterla in piedi.

Hai faticato per anni, forse mettendo un po’ in disparte lo svago e il divertimento pur di fare impresa.

Per molti imprenditori la propria azienda è una delle cose più preziose che possiedono.

Magari ti sei addirittura indebitato per costruirla.

E tutto a un tratto, se non avevi scelto di proteggerla adeguatamente, questa crolla come un castello di carte.

Ti ritrovi incapace di lavorare e non puoi più starle dietro – cosa che porta quasi sempre l’azienda al fallimento.

Ecco che tutto quello che hai costruito nel corso degli anni viene spazzato via.

… a parte i debiti. 

Se avevi ricevuto dei finanziamenti devi comunque pagarli.

Ma non solo.

Se un operaio e diventa invalido, è solo lui a non poter più lavorare.

Ma quando fai impresa, probabilmente hai dei dipendenti. Ecco che se “cadi” tu cade la tua azienda. E quindi, cadono anche loro.

Inoltre, c’è da dire che generalmente un imprenditore ha un tenore di vita più alto rispetto a un dipendente.

Dimmi la verità: cosa faresti tu, se da domani ti ritrovassi a dover sopravvivere con 279€ al mese?

Un imprenditore che ha lottato per anni per garantire a sé stesso e alla propria famiglia uno stile di vita agiato, NON può ritrovarsi a campare con solo 279€ al mese.

Un buon imprenditore sceglie responsabilmente di proteggersi da questo rischio quando ancora ne ha la possibilità.

Solo che non è così semplice capire quali assicurazioni sono realmente in grado di difenderti dagli imprevisti che potresti incontrare.

Proprio come un cavaliere aveva bisogno di un’armatura che gli calzasse a pennello, ogni imprenditore ha bisogno di una protezione fatta su misura per sé. 

Perché quando ti assicuri senza conoscere perfettamente i rischi a cui siete esposti tu e la tua azienda, rischi di bruciare denaro in polizze inutili e alla fine non essere neppure realmente protetto.

E visto che ci tengo davvero che tu sia protetto da quei rischi capaci di demolire la tua azienda e prosciugare il tuo conto corrente… ho deciso di offrirti una consulenza gratuita.

Analizzerò la tua assicurazione attuale, così da rivelarti quali sono i pericoli da cui sei protetto – e quali invece sarebbero in grado di ridurre il tuo tenore di vita.

Dopodiché, ti consiglierò la miglior soluzione per proteggerti, così da permettere a te e alla tua famiglia l’assenza di quei problemi che potrebbero farvi rimanere senza soldi.

Se vuoi proteggerti definitivamente dal rischio di dover sopravvivere con soli 279€ – e desideri scoprire come rendere la tua azienda immune da tutti quel pericoli che potrebbero farla fallire da un giorno all’altro – clicca qui e prenota la tua consulenza gratuita.

Alla sicurezza della tua attività,

Diego Saretta

 

Condividi questo articolo

Leggi un altro articolo

×